In Blog

CASA NUOVA, MONDO NUOVO

Chiudete le riviste di arredamento. Chiudete anche gli occhi. Svuotate la mente, spegnete i software di progettazione 3D con i quali avete fatto mille vani tentativi e dimenticatevi di avere un problema. Ristrutturare la vostra casa o riarredare una stanza non sono grattacapi, ma una stupenda opportunità.

Qualcuno diceva: “se non cambiasse mai nulla non ci sarebbero neppure le farfalle”. I momenti di trasformazione sono preziose occasioni: la nostra creatività emerge, le nostre visioni si ampliano, la nostra personalità esce dai soliti contorni.

Avete mai conosciuto un falegname? Siete mai entrati nel suo laboratorio? Il profumo di frammenti di legno scaldati dagli strumenti di taglio entra nel naso come quello del pane e arriva nelle remote plissettature della memoria. Suscita ricordi di antiche esperienze: vecchie soffitte illuminate da polverosi abbaini, bauli vissuti da tarli e cimeli, panche di secolari chiese e scale cigolanti sotto i nostri passi di bambini alla scoperta di luoghi proibiti.
Gli occhi del falegname vedono lontano. Fin dentro queste libere associazioni del tempo. Oltre ogni passato possibile, verso ogni futuro attuabile.

Ecco perché cambiare casa è un’esperienza tutt’altro che complessa, tutt’altro che banale e… tutt’altro che individuale. Cambiare casa è decidere di raccontare la propria storia attraverso qualcuno che sappia tradurla in un bel progetto: la nostra casa parla di noi ma lo fa con la sua voce, fatta di materiali, stili, atmosfere, luci, suggestioni.

Il cliente, chi disegna, chi coordina, chi realizza e chi assembla, tutti sono coinvolti in questo processo creativo, ognuno con il suo punto di vista e la sua fantasia, ma tutti con un medesimo obiettivo: concepire un mondo nuovo, in cui vivere bene, in cui stare meglio.

Il team di lavoro è come un ensemble di voci tutte insostituibili: è solo grazie alla fiducia nelle idee sviluppate insieme e nei rapporti di reciproca stima che, nel corso degli anni, Guglielmetti Interior Design ha consolidato il suo ormai “storico” staff. La passione per il nostro mestiere, la competenza acquisita nel tempo, la capacità di accogliere le esigenze del cliente e le sue necessità, si traducono in nuove soluzioni di design, in progetti dall’anima davvero nitida, in piccoli universi di benessere.

Share Tweet Pin It +1

You may also like

IL RUSTICO GUARDA AL CONTEMPORANEO

Posted on 27 Febbraio 2019

IT’S ALL ABOUT FOOD

Posted on 16 Luglio 2018

Sfumate apparizioni

Posted on 5 Febbraio 2019

Previous PostRIVEDERE I CONFINI, AMPLIARE I VOLUMI
Next PostDESIGN WEEK: COSA NON PERDERE