In Blog

Namaste, welcome!

Namaste, welcome! Quest’anno la Fiera Ambiente di Francoforte avrà l’India come paese partner, con un focus dedicato alla figura del designer, artista e artigiano Ayush Kasliwal, creative director e co-fondatore dello studio interdisciplinare AKFD & Anan Taya con sede a Jaipur. Indiano è anche il progettista del “Starry Night Café” del padiglione 4.1, Sandeep Sangaru che, grazie a un allestimento opulento realizzato interamente in bambù e soffuso di calmi toni blu, è riuscito a creare un ambiente dall’atmosfera sospesa e pacificante.

Ma il fascino a Francoforte colpirà i visitatori da tutte le direzioni. Ipermoderna, quasi fantascientifica, la suggestione dello spazio fisico del designer tedesco Gruschwitz in cui si potranno sperimentare sistemi espositivi ad alto contenuto tecnologico.

 

Quasi 4500 espositori provenienti da 89 paesi, 134mila visitatori nel 2018, 3 settori merceologici (Dining, Living e Giving): i numeri della Fiera Ambiente di Francoforte sono in crescita costante e anche l’appuntamento ormai alle porte, in agenda dall’8 al 12 febbraio, promette di tessere una fitta e vivace trama di contatti, scambi, relazioni e ispirazioni. Come sempre, al centro dell’esposizione ci sarà la ricerca sulle nuove tendenze, individuate e sviluppate dal rinomato ufficio stile tedesco “bora.herke.palmisano”: Tasteful Residence (materiali morbidi, nuance intense e linee pure), Quiet Surrounding (attenzione alla sostenibilità, materiali e colori legati al mondo naturale), Joyfilled Ambience (prevalenza di colori accesi e allegri, uso di pattern e accostamenti inaspettati).

 

Da segnalare: l’Ethical Style Guide, la guida che elenca tutti i gli espositori che producono secondo criteri di sostenibilità ed equo-solidali e la Contract Business Guide rivolta ai visitatori operanti nel settore contract. Da non perdere anche le mostre, in particolare lo speciale Solutions, che allargherà gli orizzonti della ricerca di accessori e utensili innovativi per la cucina e per la casa selezionati dal designer londinese Sebastian Bergne.

Fonte messe frankfurt

Share Tweet Pin It +1

You may also like

In principio, la falegnameria

Posted on 21 Gennaio 2019

Previous PostIn principio, la falegnameria
Next PostSfumate apparizioni