In Blog

RIFLESSI DI CASA

Le case sono come specchi. Riflettono ciò che siamo e lo raccontano senza segreti. In un’abitazione open space, l’estro respira a pieni polmoni creatività senza inibizioni, nella ricerca di un ambiente davvero “nostro”, ampio, luminoso e funzionale.

C’è una bella casa alle porte di Piacenza, nata da un progetto Guglielmetti Interior Design che punta tutto sull’idea di apertura e dinamismo, comfort e personalità.

La sintesi della comodità, della pulizia delle linee, di una coerenza formale ma mai distante è espressa dalle poltroncine, dai tavolini e dal pouf Flexform: oasi di sospensione, per la famiglia e per gli ospiti, in cui ritrovare stabilità e benessere.

Un’abitazione che diviene loft è come una ragazza che diventa donna. La maturità, l’evoluzione, il cambiamento passano attraverso la rimozione delle barriere preesistenti e approdano alla definizione di uno spazio continuo, capace di valorizzare le peculiarità e le proporzioni degli ambienti attraverso le giuste luci “sulla via”, con le lampade Flos che accompagnano alla scoperta ogni dettaglio, e di massimizzare il miraggio della profondità, grazie agli incanti senza tempo dei tappeti Mohebban.

Ovunque i sensi percepiscono un’essenziale eleganza, mai enfatica. Il piano terra è stato oggetto di un intenso lavoro progettuale: diviso in tre zone, è diventato un unico grande ambiente, in cui la regina indiscussa è una cucina estremamente funzionale, seducente, asciutta, fine, firmata Arrital. La cucina è il luogo della casa in cui il tempo rallenta più piacevolmente: è lo spazio dello “stare”, nel senso più pieno del termine, dell’”essere”. Ecco perché non potevano mancare sedute comode, piacevoli, su cui rimanere a lungo, con appagamento: Guglielmetti Interior Design ha scelto Kristalia, le sedie nate in Friuli da un gruppo di giovani amanti di musica jazz che hanno tradotto il ritmo della felicità in un prodotto che si compone con innovazione e funzionalità.

L’area living è un’articolata ma sempre chiara e definita successione di ambienti, ognuno con il suo ruolo: ingresso, cucina, pranzo e soggiorno si sviluppano intorno ad un nucleo che scandisce e mai divide le varie isole.

L’anima di questa casa, classica contemporanea, si esprime anche nella coerenza di un bagno Casbath che risulta perfettamente accordato con il resto della casa. C’è un fil rouge che conduce di luogo in luogo e che sembra poter unire magicamente anche l’interno alla zona esterna: il portico rappresenta la naturale tensione verso una dimensione davvero senza limiti. Da godersi come si osserva un tramonto, in contemplazione, comodi, sulle poltroncine Flou.

Prendete questo specchio e lasciatevi stupire…

Share Tweet Pin It +1

You may also like

IT’S ALL ABOUT FOOD

Posted on 16 Luglio 2018

Sfumate apparizioni

Posted on 5 Febbraio 2019

Nido di Luce e Intimità

Posted on 27 Settembre 2017

Previous PostDESIGN WEEK: COSA NON PERDERE
Next PostIL FUOCO DENTRO CASA: SI ACCENDE UN SOGNO