In Blog

SETTE UFFICI, SETTE SPAZI DI CREATIVITA’

Che sia il vostro studio, il salotto di casa, la camera da letto o la cucina poco cambia: c’è un respiro che anima ogni spazio in cui abitate, lavorate, vivete. E’ un soffio di freschezza e vitalità, che percorre gli spazi della vostra quotidianità trasformandoli in luoghi d’ispirazione, bellezza e comfort.

Abbiamo sempre avuto una certa ricettività verso quello che chiamiamo “Il respiro degli spazi”: sappiamo coglierlo perché quando ci approcciamo a un ambiente per rivalorizzarlo ascoltiamo ciò che le pareti, i materiali, le atmosfere raccontano. Lo facciamo insieme a voi, per reinterpretare quelle evocazioni, dando alle case nuova forma, lasciandole evolvere verso confini di stile e contemporaneità, proiettandole in un futuro di armonia e design.

Nulla è lasciato al caso: ogni elemento è in dialogo con il contesto, in una ricerca costante di coerenza e concordanza. C’è sempre un fil rouge che si svolge, angolo dopo angolo, stanza dopo stanza, accompagnando alla scoperta della storia che ogni abitazione custodisce tra le sue nicchie di unicità.

Sfiorare i segreti e le potenzialità dei luoghi, anche quelli apparentemente più difficili da ottimizzare, è una sfida appassionante. Ma è una sfida senza vincitori né vinti, perché tutti gli attori in gioco hanno un unico, comune, obiettivo: la proporzione tra le parti, la funzionalità del Tutto. Lo vogliono le dimore, lo vogliono le persone, lo vogliamo in primis noi che viviamo la progettazione come una composizione a più mani, mai come un incarico.

l luogo di lavoro è uno degli spazi in cui più che altrove dobbiamo sentirci a nostro agio. Qui passiamo un terzo delle nostre giornate, qui la nostra mente deve poter operare in tranquillità, il corpo deve sentirsi comodo e accolto e non deve davvero mancare un’atmosfera capace di lasciar fluire creatività, ispirazione, concentrazione. L’ufficio è un luogo personale, ma anche collettivo: deve poter garantirci la nostra postazione individuale, in cui conserviamo tutta la nostra storia professionale, ma anche zone d’equipe e condivisione, in cui consentire brainstorming e riunioni. Specie se l’ufficio di cui parliamo è un’agenzia di packaging dove si lavora, insieme, per ridurre le distanze tra genio e praticità.

Una delle nostre ultime realizzazioni è la dimostrazione che si può star bene sul posto di lavoro come a casa.

Sette uffici, sette spazi di creatività, dialogo e professionalità. La rivista Elixir ha dedicato uno speciale al nostro progetto conclusosi nelle scorse settimane, illustrando tutti i dettagli di questo sofisticato lavoro di progettazione e arredo curato con passione da tutto lo staff di Guglielmetti Interior. In una dimora nobiliare del centro storico di Piacenza, a due passi dal Duomo, ora trovano spazio i nuovi uffici di un’agenzia di packaging.

Ampiezza e libertà, nel rispetto delle architetture e dell’estetica, animano queste antiche stanze.

Armadiature, effetti optical, arredi, illuminazione (dalle strip led d’atmosfera ai sistemi modulari sospesi fino ai modelli carbon light, capaci d’impreziosire un ambiente già di per sé classico offrendogli una sferzata high tech): ogni elemento contribuisce all’armonia di un ambiente pronto a raccontare un nuovo sguardo sul mondo e sul mercato del pack.

Tra gli arabeschi degli antichi pavimenti in maiolica e il legno di un parquet senza tempo che disegna infinite rincorse a lisca di pesce, i passi di chi vivrà questo ufficio continueranno a muoversi su un rivestimento d’immensa bellezza, tracciando danze di simmetria, eleganza ed equilibrio.

Ognuno dei sette uffici è in costante dialogo stilistico con gli altri: il moderno restyling gioca con armadiature sospese e postazioni minimal, per valorizzare l’ambiente e le suggestioni di questi muri così saturi di passato. A enfatizzare un’anima rétro ci pensano le comode poltrone, mentre a riportare tutto al tempo presente sono i colori e le linee delle opere.

Share Tweet Pin It +1

You may also like

WE LIVE GREEN, WE CHOOSE LIFE

Posted on 17 Ottobre 2019

RIVEDERE I CONFINI, AMPLIARE I VOLUMI

Posted on 6 Marzo 2019

Previous PostIL RESPIRO DEGLI SPAZI
Next PostVECCHIE INCISIONI E LUOGHI INEDITI